Maria Francesca Costabile premiata con il SIGCHI Lifetime Service Award

Siamo orgogliosi di annunciare che la prof. Maria Francesca Costabile  è stata premiata con il SIGCHI Lifetime Service Award, un prestigioso riconoscimento alle “persone che hanno contribuito alla crescita e al successo del SIGCHI”.

Maria Francesca è uno dei membri fondatori del Capitolo italiano dell’ACM SIGCHI, ed è stata il primo presidente dal 1996 al 2000.

Tutto il gruppo si congratula con Francesca per questo risultato straordinario.

Più informazioni disponibili nel comunicato stampa dell’Università di Bari.

ITAIS 2016

Nell’ambito di itAIS 2016, che sarà tenuto a Verona
il 7 e 8 Ottobre, sarà compresa anche una track su HCI. La conferenza ha un respiro internazionale e i migliori contributi,
come nelle precedenti edizioni, verranno pubblicati in un volume Springer di cui è stata richiesta l’indicizzazione su Scopus.

Per maggiori informazioni si rimanda al sito della conferenza
http://www.itais.org/conference/2016/

Annunciata la sede del CHItaly 2017

La 12-ma edizione del CHItaly, la conferenza biannuale del capitolo italiano del SIGCHI, si terrà a Cagliari. La conferenza sarà organizzata da Davide Spano (Università di Cagliari) e da Fabio Paternò (ISTI-CNR), i program chair saranno Carmen Santoro (ISTI-CNR) e Carmelo Ardito (Università di Bari). La conferenza si terrà circa a metà di settembre 2017.

Convenzione SIG CHI Italy e SIE

La Società Italiana di Ergonomia e l’Italian chapter of ACM SIG CHI, riconoscendo come molti vicini e complementari i rispettivi ambiti di interesse, hanno siglato il 4 Dicembre una convenzione con l’obiettivo  di rafforzare le tematiche di comune interesse nel panorama nazionale.
La Società Italiana di Ergonomia (SIE, www.societadiergonomia.it) ha lo scopo di promuovere lo sviluppo dell’ergonomia e lo studio dei fattori umani (da ricondurre alla sua vocazione antropocentrica), la diffusione e sistematizzazione delle conoscenze e delle esperienze connesse all’approccio ergonomico, in stretto rapporto con le realtà sociali, ambientali e produttive dove operano e vivono gli esseri umani, le Scuole, le Università.
La convenzione intende definire e dare spazio a iniziative congiunte, le prime delle quali hanno preso forma nelle ultime settimane:
  • WORLD USABILITY DAY 2016:  la partecipazione ai rispettivi eventi (WUD Torino 2014 e 2015, CHI Italy Roma 2015) ha messo in evidenza l’interesse a collaborare per progettare un evento congiunto sotto l’egida del WUD, che nel 2016 sarà più esteso, sia su base geografica, sia tematica.
  • PROGETTO ITALIA LOGIN: nell’ambito della strategia governativa per l’innovazione, alcuni esponenti delle due associazioni sono stati coinvolti nella gestione delle community di esperti chiamati a collaborare e condividere le migliori pratiche progettuali. Il fine è migliorare la consultazione dei contenuti e l’efficienza dei servizi online presentati dalle diverse amministrazioni pubbliche e mantenere aggiornate le linee guida di usabilità.
Su queste basi un iniziale gruppo di lavoro è stato costituito con Cristina Gena SIG CHI Italy, Daniela Fogli SIG CHI Italy/SIE, Rossana Actis-Grosso SIG CHI Italy/SIE,  Silvia Gilotta SIE.
Il testo della convenzione è consultabile qui: http://sigchitaly.eu/it/convenzione-sie-sigchi/

COOP 2016

COOP è una delle principali conferenze europee sui Sistemi Collaborativi, il Computer Supported Cooperative Work (CSCW) ed il Collaborative Computing ed è affiliata ad EUSSET – la Società Europea per le Socially Embedded Technologies. COOP 2016 sarà la dodicesima edizione di questa conferenza biennale e si terrà a Trento. Le conferenze COOP promuovono l’idea della necessità di una profonda comprensione delle attività collaborative per il design di sistemi cooperativi, coinvolgendo sia i manufatti che le pratiche sociali, all’interno di un contesto. COOP abbraccia un ampio spettro di problemi di ricerca nel design, sviluppo e valutazione di tecnologie situate socialmente. Quest’anno, il programma intende aprirsi all’argomento del design collaborativo, con un’enfasi speciale sul “Fare insieme”.