Censimento dei Corsi e Gruppi di Ricerca in HCI – Edizione 2022

Siamo lieti di annunciare che abbiamo presentato i dati aggiornati sui corsi di HCI in Italia ad AVI 2022. Inoltre, abbiamo aggiornato le informazioni sui gruppi di ricerca italiani in HCI.

I risultati e i dati raccolti sono disponibili per un’esplorazione interattiva attraverso un repository pubblico dedicato su GitHub, che consente alla comunità di utilizzare i risultati per le proprie ricerche e analisi.

Ora supportiamo anche la navigazione interattiva dei dati attraverso le seguenti pagine dedicate:

Ci siamo orientati verso un nuovo modello di raccolta dei dati, in cui gli aggiornamenti o le nuove descrizioni di corsi o gruppi possono essere proposti inviando una pull-request al repository. Una volta accettate, sia l’elenco che le panoramiche si aggiorneranno automaticamente.

L’indagine è un lavoro congiunto tra l’Università degli Studi di Salerno e l’Università degli Studi di Cagliari, coordinato da Giuliana Vitiello (delegato del Comitato Esteso per la Didattica) e Davide Spano (delegato del Comitato Esteso per la Ricerca).

ACM Creativity and Cognition 2022

Il 14mo convegno ACM conference on Creativity & Cognition, 20-23 Giugno 2022

C&C2022 ti invita di persona a una settimana di arte, scienza e networking, in un convegno di cinque giorni a Venezia, dal 20 al 23 giugno 2022.

Creatività implica la generazione, l’esplorazione e l’interpretazione di idee nuove e preziose e abbraccia un’ampia varietà di campi, comprese le scienze umane, le scienze sociali, l’ingegneria, l’arte, il design, la coreografia, l’informatica, la psicologia e l’istruzione. C&C 2022 invita contributi nei formati di ricerca tipici – documenti, poster, demo, workshop e tutorial – e in forme più sensoriali ed esperienziali – pittorici e opere d’arte. Consulta l’annuncio del congresso per maggiori dettagli.

Dal 1993, questa serie di conferenze riunisce artisti, scienziati, designer, educatori e ricercatori per comprendere più a fondo come le persone si impegnano individualmente e socialmente nei processi creativi e come il calcolo e altre tecnologie possono influenzare i risultati creativi.

La conferenza esplorerà i temi della creatività, dell’artigianato e del design che sono fortemente legati a Venezia. Dopo il convegno virtuale nel 2021, che ha aperto Venezia al mondo, nel 2022 il mondo verrà a Venezia per scoprire, interagire e conoscere la creatività, l’artigianato e il design, compreso come l’artigianato e il design stanno ridisegnando la regione veneziana.


La conferenza ospiterà otto workshop di un giorno, che si svolgeranno il 20 giugno. I workshop trattano una serie di temi legati alla creatività, al design, all’intelligenza artificiale e all’artigianato. Questi otto workshop sono:

  • W1: Venetian Drawing Conversations
  • W2: Augmenting Personal Creativity with Artificial Intelligence
  • W3: Casual Creators
  • W4: Virtual and in-person co-design workshops: from alternative to complementary approaches
  • W5: Leading Teams To Victory: Where Creative Theory Meets Practice
  • W6: Designing Morphing Artifacts for Creative STEM Explorations
  • W7: Here and there, now and then: Creativity, design and instruction for hybrid environments
  • W8: Making AI: Advancing creative approaches to the design of AI systems through the craft of making them

Tutti i dettagli su questi workshop sono disponibili su https://cc.acm.org/2022/cc22-workshops/.

I dettagli della conferenza, comprese le modalità di registrazione, sono disponibili su https://cc.acm.org/2022/

AVI 2022 – 30° Anniversario

Dal 1992, AVI è un appuntamento biennale per una vasta comunità internazionale di esperti che hanno diversi di background. Nel corso di tre decenni, il convegno ha attirato ricercatori di spicco dell’interazione persona-macchina (HCI) da tutto il mondo, offrendo un forum per presentare e diffondere nuovi risultati tecnologici, paradigmi e visioni per l’HCI e le interfacce utente.

Grazie alla tecnologia avanzata e alle nuove possibilità di interazione con l’utente, AVI ha ampliato gli argomenti trattati, mantenendo il suo focus principale sulla concezione, progettazione, implementazione e valutazione di nuove interfacce visuali.

Anche se radicata in Italia, AVI è un vero e propria convegno internazionale vista la nazionalità dei partecipanti, degli autori di articoli e dei membri del comitato di programma. La miscela di contributi di ricerca, accuratamente selezionati, abbinati alla cordiale ospitalità italiana crea un’atmosfera congressuale unica, che ha reso AVI un marchio riconosciuto a livello internazionale.

AVI 2022 è sotto il patrocinio di Sapienza Università di Roma, Dipartimento di Informatica.

Ulteriori informazioni:

Luigi De Russis membro del SIGCHI Executive Committee

Siamo orgogliosi di annunciare che Luigi De Russis, uno dei membri dell’Extended Board del SIGCHI-Italy, farà parte del dell’Executive Committee di ACM SIGCHI. Il comitato dirige l’ACM SIGCHI e comprende gli officer eletti e nominati e il presidente precedente.

Il suo ruolo sarà quello come di Adjunct Chair per il supporto della comunità, che si occupa di gestire in modo creativo ed efficace i finanziamenti del SIGCHI e gli altri meccanismi a supporto alle esigenze della comunità.

Congratulazioni a Luigi da tutto il gruppo SIGCHI-Italy.

Fabio Paternò entra nella SIGCHI Academy

This image has an empty alt attribute; its file name is paterno-1-300x300.jpg
Fabio Paternò

Siamo lieti di annunciare che Fabio Paternò, uno dei fondatori del SIGCHI-Italy, è tra i sette nuovi membri della SIGCHI Academy eletti nel 2021.

La SIGCHI Academy è un gruppo onorario di membri che hanno dato un contributo sostanziale al campo dell’interazione persona macchina. Fra questi ci sono i principali leader del settore, i cui sforzi hanno plasmato la disciplina o l’industria e guidato la ricerca e l’innovazione in HCI. I criteri per l’elezione all’Accademia SIGCHI sono:

  • Un insieme di cumulativo contributi rilevanti per la disciplina
  • Un impatto nel campo dell’HCI attraverso lo sviluppo di nuove direzioni di ricerca e innovazione
  • Influenza sul lavoro di altri
  • Una attiva partecipazione alla comunità ACM SIGCHI

L’intero SIGCHI-Italy si congratula con Fabio per questo risultato eccezionale, che è anche un importante riconoscimento per la ricerca italiana in Human Computer Interaction.

Informazioni aggiuntive sono disponibili sul sito dell’ACM

Interact 2021

30 Agosto – 3 Settembre 2021, Bari

INTERACT è la Conferenza Internazionale promossa dall’IFIP Technical Committee 13 su Human–Computer Interaction. INTERACT si tiene ogni due anni.

Il tema di INTERACT 2021 è “Sense, Feel, Design” e mette in evidenza le nuove sfide dell’interaction design. La tecnologia è oggi sempre più diffusa, pervasiva e integrata nel mondo in cui viviamo. Da un lato, i dispositivi che rilevano attività umane hanno il potenziale per fornire un’interazione arricchita. Dall’altro lato, l’esperienza dell’utente può essere ulteriormente migliorata sfruttando tecnologie multisensoriali. Non solo i tradizionali sensi umani della vista e dell’udito, ma anche i sensi del tatto, dell’olfatto e del gusto, così come le emozioni, devono essere presi in considerazione nella progettazione delle interazioni future.

INTERACT 2021 rappresenta il luogo giusto per discutere di queste nuove sfide. 
Un altro tema caldo di questa edizione è l’Interazione Uomo-AI, incentrato sulla progettazione di sistemi intelligenti centrati sull’uomo.

Gli atti della conferenza sono pubblicati nella serie Springer LNCS e sono disponibili nella Biblioteca Digitale Springer.

Informazioni COVID 19. L’obiettivo è quello di gestire la conferenza a Bari. La sede è l’Hotel Villa Romanazzi Carducci, immersa in un parco con molto spazio e verde lungo vari percorsi. I giardini fanno da cornice ad una struttura moderna e ne fanno un luogo ideale per accogliere i partecipanti al convegno, prendendo tutte le precauzioni per garantire la sicurezza della salute dei partecipanti. 

L’evoluzione della pandemia sarà attentamente monitorata e chi non potrà viaggiare a causa di COVID-19 potrà presentare e partecipare a distanza al convegno.

IFIP – International Federation for Information Processing

L’IFIP è la principale organizzazione multinazionale apolitica nel campo delle tecnologie e delle scienze dell’informazione e della comunicazione, riconosciuta dalle Nazioni Unite e da altri organismi internazionali. Rappresenta le Società IT in 56 paesi/aree, coprendo i cinque continenti, con un totale di oltre mezzo milione di membri, e collega più di 3500 scienziati del mondo accademico e industriale, oltre 100 gruppi di lavoro e 10 comitati tecnici.

L’IFIP mira a sviluppare la scienza e la tecnologia dell’interazione uomo-macchina (HCI) incoraggiando la ricerca empirica, promuovendo l’uso delle conoscenze e dei metodi delle scienze umane nella progettazione e nella valutazione dei sistemi informatici; promuovendo una migliore comprensione del rapporto tra i metodi formali di progettazione e l’usabilità e l’accettabilità dei sistemi; sviluppando linee guida, modelli e metodi con cui i progettisti possono fornire sistemi informatici più orientati all’uomo; e, cooperando con altri gruppi, all’interno e all’esterno dell’IFIP, per promuovere l’orientamento all’utente e l’umanizzazione nella progettazione dei sistemi.

Link utili

CHItaly 2021

27-29 giugno 2021, Bolzano

Il tema per la 14ma Edizione della Conferenza Biennale del Capitolo Italiano SIGCHI era stato definito nell’estate 2019 come “Frontiers of HCI”. Allora si pensava ai confini disciplinari e nazionali. Non sapevamo delle molte frontiere che questa conferenza ibrida avrebbe dovuto superare per creare uno spazio sicuro per le discussioni relative all’HCI. Per vincere questa sfida, CHItaly combinerà eventi fisici e digitali fornendo spazi di dialogo sincroni e asincroni.
Finora CHItaly ha ospitato fisicamente studiosi di HCI che lavorano nel Mediterraneo e in altri paesi europei. L’obiettivo di CHItaly 2021 è connettere ricerca e aree geografiche, in modo da esplorare le frontiere e procedere a un fertilizzazione incrociata della ricerca HCI nella pratica. Da questa prospettiva, una conferenza ibrida può diventare un incredibile spazio di sperimentazione a cui siete tutti invitati a dare forma.
Per raggiungere i suoi obiettivi, la conferenza

  1. sollecita contributi da diverse comunità di ricerca rilevanti per HCI, come studi scientifici e tecnologici, apprendimento potenziato dalla tecnologia, progettazione dell’interazione e fabbricazione digitale, design e arti, oltre a campi tradizionali come informatica, ingegneria e psicologia
  2. apre le sue porte fisiche e digitali all’industria, alle società civili e ai cittadini.

È disponibile la call for papers per CHItaly2021 per le varie sessioni.
Per maggiori dettagli sulle scadenze consultare: www.chitaly2021.inf.unibz.it

WUD-SIGHItaly 2020: Human Centered AI

Il WUD è la giornata internazionale dell’usabilità, un momento di incontro per professionisti e studiosi di usabilità e user experience, come web e interaction designers, ergonomi, psicologi, esperti di HCI e fattori umani, storytellers, grafici, sviluppatori, esperti di educazione e comunicazione.

Il tema di quest’anno è lo Human-Centered AI, cioè l’intelligenza artificiale incentrata sulla persona. Si discuterà della progettazione di sistemi fortemente automatizzati e che, allo stesso tempo, permettano un elevato controllo da parte dell’utente. Sistemi basati sull’intelligenza artificiale che siano allo stesso tempo attendibili, affidabili e sicuri miglioreranno l’interazione nel prossimo decennio.

Visto il forte interessamento del capitolo Italiano dell’ACM su Human Computer Interaction (il SIGCHItalyhttp://sigchitaly.eu/it/) per questo tema, testimoniato dal recente workshop HCI4AI (http://sigchitaly.eu/en/hci4ai-syllabus/participating/) organizzato a luglio scorso, all’interno dell’associazione si è pensato realizzare un WUD non legato alle singole città ma di respiro nazionale e sotto il patrocinio del SIGHItaly.

Organizzano l’evento Cristina Gena (Dipartimento di Informatica, Università di Torino), Maristella Matera (Dipartimento di Elettronica, Informazione e Bioingegneria – Politecnico di Milano) e Massimo Zancanaro(Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive – Università degli studi di Trento).

Il  WUD-SIGCHItaly  sarà il 12 novembre dalle ore 9,30 alle 13, e si terrà online. L’evento è gratuito e ci si può registrare sul sito: http://wud-sigchitaly.di.unito.it/.

Il programma vede la giornata aprirsi con un intervento dell’assessore all’Innovazione del Comune di Torino, il professor Marco Pironti (Dipartimento di Informatica, Università di Torino), a cui seguirà  l’invited talk di apertura di Olivero Stock della Fondazione Bruno Kessler, storico fondatore del giornale Intelligenza Artificiale.  Chiuderà la giornata l’intervento della professoressa Maria Francesca Costabile (Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari Aldo Moro) su Teaching HCI for AI

La mattinata è ricca di brevi, ma interessanti interventi sul tema della Human-Centered AI, tenuti da: 

  • Matteo Nazzario, Intesa San Paolo – Innovation Center
  • Alessandra Sciutti, IIT Central Research Labs Genova
  • Giuseppe Desolda, Dipartimento di Informatica, Università degli Studi di Bari Aldo Moro
  • Emanuele Pucci, Co-founder e COO, Awhy Smart Assistance
  • Barbara Rita Barricelli, Dipartimento di Ingegneria, Università degli Studi di Brescia
  • Davide Spano, Dipartimento di Matematica e Informatica, Università di Cagliari

In Italia, ci saranno in totale quattro eventi virtuali dedicati al WUD in diverse città e, grazie al coordinamento tra gli organizzatori, non ci saranno sovrapposizioni. Gli eventi programmati sono i seguenti:

  1. WUD Perugia (10 novembre 2020 dalle 14:30 alle 18:00)
  2. WUD Milan (11 novembre 2020 dalle 10:30 alle 12:30 e dalle 14:30 alle 17:00)
  3. WUD Torino (12 novembre 2020 dalle 14:30 alle 18:00)
  4. WUD Bologna (13 novembre 2020 dalle 14:30 alle 18:00)

Facebook: https://www.facebook.com/wudsigchitaly
Instagram: https://www.instagram.com/wudsigchitaly/

Fabio Paternò nominato IFIP Fellow

Fabio Paternò

Siamo felici di annunciare che Fabio Paternò, uno dei primi membri del gruppo SIGCHI-Italy, è stato nominato nel primo gruppo di IFIP Fellows, il nuovo più alto status della federazione in riconoscimento dei suoi contributi sostanziali e duraturi al settore.

Ci congratuliamo con Fabio per questo importantissimo risultato!

Fabio Paternò è direttore della ricerca e responsabile del laboratorio Human Interfaces in Information Systems presso l’Istituto di Scienza e Tecnologia dell’Informazione (ISTI-CNR) di Pisa. Ha avuto il riconoscimento per i suoi numerosi contributi nella Human Computer Interaction (HCI) e anche per campi connessi come l’Ingegneria del Software e l’Intelligenza Artificiale. Ha pubblicato oltre 250 articoli in congressi o riviste internazionali e il suo libro, “Model-based Design and Evaluation of Interactive Applications” ha avuto un enorme impatto sulla comunità HCI. Rappresentante nazionale italiano all’IFIP TC 13 (Interazione uomo-computer) dal 1996, Paternò ha anche presieduto IFIP WG 2.7 / 13/4 (User Interface Engineering) ed è membro dell’IFIP WG 13.2 e 13.3. Nel 2013 gli è stato assegnato il Silver Core IFIP.

Ulteriori informazioni sono disponibili nei seguenti siti Web:

Congresso Società Italiana di Ergonomia 2020

Locandina del XII congresso Società Italiana di Ergonomia

Dal 28 al 30 Aprile si terrà a Lucca il XII congresso nazionale della Società Italiana di Ergonomia e Fattori Umani. Il tema di questa edizione è l’ergonomia gentile per la salute, la sicurezza e la felicità.

Il congresso sarà organizzato su diverse sessioni tematiche:

  1. L’ergonomia e l’innovazione tecnologica
  2. L’ergonomia e la spinta gentile per la salute e la sicurezza nei sistemi sanitari
  3. Il progetto per tutti (Design for All) negli ambienti di lavoro e di vita
  4. L’ergonomia del territorio e dei cammini
  5. La salute e la sicurezza dei lavoratori verso l’industria 4.0
  6. Neuroergonomia ed educazione alle interazioni nell’arco della vita
  7. L’ergonomia nella scuola

Il SIGCHI-Italy è stato invitato a tenere un intervento all’interno della sessione “L’ergonomia e l’innovazione tecnologica”, a testimonianza della collaborazione tra le due associazioni iniziata nel 2015.

Per chi fosse interessato a partecipare con un intervento, è ancora possibile inviare un contributo fino al 28 febbraio.

Per maggiori informazioni, si consiglia di visitare il sito web dell’evento
http://www.societadiergonomia.it/congresso-nazionale-sie2020/